La tartare di trota affinata al miele è il risultato di una una lavorazione la cui idea è nata dallo chef Peter Brunel in occasione di un’edizione di Ein Prosit, in cui presentò la trota affumicata colata in cera d’api.

Da questa intuizione Trota Oro ha poi messo a punto una lavorazione la cui particolarità – tale da renderla unica – consiste proprio nell’affinazione al miele, per la quale viene utilizzato puro miele italiano di montagna oltre ad olio extravergine di oliva selezionato da Agraria di Riva del Garda per l’affinamento.
Ne risulta una tartare già pronta per l’utilizzo in cucina e nelle più raffinate ricette. Per questa lavorazione vengono impiegate trote iridee salmonate della migliore qualità: pulite, filettate e poste su griglie, vengono salate a mano con sale dolce di Cervia e zucchero di canna equosolidale dall’Equador con metodo a secco, molto importante perchè riduce notevolmente il contenuto in acqua del prodotto. Seguendo gli insegnamenti tradizionali, infine, la lenta affumicatura a freddo bruciando segatura di legni pregiati di alta montagna.